gemellemannella interviste personaggi famosi - Home

Newsletter

Iscriviti

Registrati al servizio newsletter per essere sempre aggiornato

SEI UNO SCRITTORE?

SEI UNO SCRITTORE?

Sembra che per molti scrivere sia diventata una moda, per te però è una vera passione, scrivi fin da quando ne hai memoria…  ma quando proponi i tuoi manoscritti a una casa editrice la risposta è sempre la stessa, “Il tuo manoscritto non corrisponde ai nostri standard editoriali…” ecc. ecc. forse ti serve più chiarezza del genere che proponi e a chi è meglio proporlo? Contattaci senza impegno e scopri come diventare uno scrittore a tutti gli effetti!


sei un'azienda

SEI UN'AZIENDA?

La concorrenza oggi è sempre più spietata, ci vuole qualità in ciò che si propone sul mercato, e poi bisogna mantenere i prezzi competitivi e a volte nonostante tutti gli sforzi sembra che i clienti non si accontentino mai. Come fare dunque a distinguersi dagli altri? Impossibile riuscirci senza avere una visibilità worldwide , l’unico modo per uscire dal mucchio è farsi trovare su internet, contattaci senza impegno e scopri come diventare azienda leader del tuo settore attraverso il web!


sei un tour operator

SEI UN TOUR OPERATOR?

Tutti amano viaggiare e almeno una volta l’anno si concedono una bella pausa dallo stress di tutti i giorni. Come fai a convincere i tuoi potenziali clienti che sei tu ad  avere il pacchetto viaggio più divertente e conveniente? Tutti offrono mete turistiche estere, tutti offrono viaggi a prezzi last minute, ecco perché non riesci a distinguerti da un’altra agenzia. Spesso i dettagli sono quelli che possono fare la differenza e una buona comunicazione risulta essere l’arma vincente, contattaci senza impegno per scoprire come puoi indurre il cliente a scegliere te!


sei un ristoratore?

SEI UN RISTORATORE?

Hai scoperto da un po’ di tempo che i social network come FaceBook potrebbero sostituire una buona campagna pubblicitaria a pagamento e che potresti tenere informati i tuoi clienti del piatto speciale del giorno, dell’offerta che proponi per la colazione e della serata ‘giro pizzo’ del venerdì sera. Ma tu non hai tempo e voglia di imparare le dinamiche dei social network, perché allora non affidarsi a qualcuno che lo fa di professione? Contattaci senza impegno per vedere decollare la tua attività!


sei un negoziante

SEI UN NEGOZIANTE?

 Si parla tanto di crisi e di come le spese siano il primo ostacolo da imparare a gestire quando si porta avanti un’attività in proprio. Le persone quando hanno poche disponibilità economiche tagliano dal proprio bilancio l’ abbigliamento e affini, così pare che non ci sia più futuro per il tuo negozio tra tasse e scarsa clientela. Come fai a far capire alle persone che vestirsi non è un atto di vanità, tanto meno un elemento della loro vita che possono trascurare? Contattaci senza impegno per dare nuovo futuro al tuo business!


sei un artista

SEI UN ARTISTA?

La musica e il canto sono la tua vita, tanti i concorsi cui hai partecipato senza grandi risultati, così per colpa delle circostanze pensi che la tua musica debba restare inascoltata, e poi sono in troppi a voler sfondare nel mondo dello spettacolo! Investi su te stesso e scopri come metterti in gioco in prima persona, il web è un’ottima risorsa per farti conoscere! Contattaci senza impegno e scopri come fare della tua passione un vero lavoro!


SEI UN AGENTE DI COMMERCIO?

SEI UN AGENTE DI COMMERCIO?

Il mercato è  un luogo sempre più spietato e caotico, troppi i prodotti e i servizi proposti. Il tuo guadagno deriva dal vendere il prodotto di qualcun altro e non è colpa tua se quel determinato prodotto non ha mercato! Come puoi fare per far scegliere il tuo prodotto rispetto a quello di un altro? Contattaci senza impegno per scoprire le tecniche, le astuzie, i mezzi più efficaci che hai a tua disposizione per lasciar la concorrenza a bocca aperta!


sei un oranizzatore di eventi









SEI UN ORGANIZZATORE DI EVENTI?

Nel calendario della tua attività ci sono tanti eventi in programma ma trovi difficile catalizzare l’attenzione del pubblico invaso da altre centinaia di proposte… c’è chi organizza una maratona a scopo benefico, chi un workshop sulla fotografia, chi ancora un live, per non parlare della conferenza sulla green economy ecc. Come puoi fare ad attirare l’attenzione su quello che organizzi assicurandoti un pubblico numeroso e soprattutto entusiasta di ciò che proponi? Contattaci senza impegno e scopri come riuscirci!

 

 

 

 

 

   

NOI ADVERTISING... E TU?

 

 

 

 


CONQUISTARE CON SINCERITA’

 

La società oggi ci impone di essere attenti agli acquisti che facciamo, a non credere a tutto quello che leggiamo e sentiamo e soprattutto ci insegna che fidarsi è bene ma non fidarsi…

Ecco allora che anche farsi consigliare può sembrare un espediente per farci guidare o meglio “manipolare” nelle nostre scelte o verso quelli che saranno i nostri acquisti. Come citava il giudice Thomas Troward in “Attaining your desire” di Genevieve Behrend “Ricordatevi che le cose sono simboli, e che la cosa simboleggiata è più importante del simbolo stesso.”

Perché parliamo di acquisti e di simboli? Perché in ogni dove si punti la propria attenzione, c’è qualcuno che vuole venderci qualcosa e spesso quel “qualcosa” non è ciò di cui abbiamo veramente bisogno. Questo comportamento induce ogni potenziale cliente, a diventare una persona diffidente, incerta, paurosa nelle proprie scelte. Optare per un linguaggio limpido e semplice quando si deve vendere qualcosa, è importante ma altrettanto lo è tenere a mente che ciò che si va a offrire deve essere degno dell’attenzione altrui, questo è il primo passo per creare quella “relazione” che induca il cliente a non sentirsi ingannato.

 

 

                                                                                                                                                                                                                                                                                        

 


LA CONCORRENZA E’ NOSTRA AMICA!

 

In comunicazione come spesso nella vita è importante essere onesti prima di tutto con se stessi e poi nei confronti degli altri. Quando si cerca di vendere un prodotto o servizio quello che più conta è conoscere bene ciò che si vuole offrire, ed essere espliciti nel miglioramento che tale prodotto o servizio può portare nelle vite altrui. 

Altrettanto importante è conoscere la concorrenza, non per spiarla o copiarla, ma perché solo valutando quello che si ha intorno si può comprendere appieno il mercato. In poche parole ciò che consigliamo è di mettere in pratica la regola del TCQB ovvero, trasformare le cose in qualcosa di buono. Un giorno un certo P.T.Barnum, imprenditore e grande intrattenitore, scrisse un telegramma in cui si offriva di acquistare l’elefante di una compagnia circense rivale. Ricevuta la missiva la stessa compagnia, invece di rispondere e prendere in considerazione l’offerta dell’uomo, pubblicò il telegramma facendone addirittura un’inserzione pubblicitaria con il commento: “Ecco cosa Barnum pensa del nostro elefante”. 

Come avrebbero reagito i più davanti a questo colpo basso della concorrenza? Invece di risentirsi il famoso imprenditore decise di entrare in affari con i concorrenti stessi e da qui nacque il famoso circo Barnum & Bailey. Cosa ci insegna tutto questo? Che non si hanno veri nemici, neanche in ambito di marketing, perché ogni situazione deve essere vissuta come un’occasione nuova e dalla quale magari poter sfruttare la situazione a proprio vantaggio

 

 

 

 

 

ESSERE SEMPLICI E’ L’ARMA VINCENTE

 

Esprimere concetti per presentare un nuovo prodotto o un nuovo servizio è alla base del far comprendere che cosa si voglia vendere e quale vantaggio questo oggetto o sevizio darà alla vita dei suoi fruitori.

Un dato che spesso le aziende trascurano è quello di semplificare i concetti, semplificare sta alla base di una buona comunicazione marketing. Ecco perché non passa mai di moda la teoria della semplicità di Einstein secondo cui “Se non lo sai spiegare in modo semplice non l’hai capito abbastanza bene”. Per esempio un tempo USA Today veniva definito un giornale troppo semplicistico per via degli articoli di facile lettura e dalle tante immagini che conteneva. Oggi però è diventato celebre proprio per quella caratteristica, non di meno al suo interno le quantità di immagini a colori e le classifiche proposte sul margine sinistro di ogni pagina di principale sezione, non ha fatto altro che rendere meglio leggibile, fruibile e semplice tutti i concetti e le storie in esso raccontate.

Suze Orman, autrice di bestseller e guru dell’economia, ha dichiarato che c’è troppa gente che vuol soltanto impressionare i propri interlocutori, e farsi passare per persone molto intelligenti usando paroloni. Alla domanda se la semplicità rischia dunque di non essere presa troppo sul serio, risponde che l’importante è che le informazioni aiutino chi ascolta o legge, e che se l’obiettivo è veicolare un messaggio, renderlo il più possibile semplice è un atto di rispetto nei confronti di quelle stesse persone.

 

 

 

 

 


SE LO FACEVA STEVE JOBS…

 

Spesso ci si chiede quale importanza rivestano le immagini in comunicazione, molte aziende pare trascurino questo aspetto considerando l’immagine fine a stessa. I ricercatori hanno però scoperto che le informazioni visive e verbali hanno processi differenti elaborati in canali diversi del nostro cervello.

Alcuni esperimenti portati avanti in questo ambito dimostrano che dopo 72 ore da una presentazione, ciò che viene ricordato dal pubblico rappresenta il 65% delle immagini viste mentre solo il 10% delle parole dette. Ecco perché anche in comunicazione è importante considerare le immagini e curare la qualità delle stesse anche solo per i post di un Social network.

Una dimostrazione di quanto anche il CEO di Apple abbia applicato l’importanza delle foto e compreso la loro rilevanza, se ne ha conferma con la presentazione del 9 giugno del 2008, quando Steve Jobs lanciò l’iPhone 3G. il suo discorso conteneva una diapositiva e tutto il resto era solo foto!

 

 

 

 

 

  

GRAZIE JON POSTER

L’e-mail marketing è uno strumento sempre più usato all’interno di un contesto aziendale. Mandare una e-mail marketing ai propri followers risulta indispensabile per far conoscere quello che un’azienda ha da proporre, le novità legate a un determinato prodotto o gli sconti applicati ad un determinato periodo. Non possiamo aspettare che le persone che hanno già sentito parlare di noi, abbiano voglia di tornare a visitare il nostro sito, è nostra responsabilità agevolarle e renderle partecipi dello sviluppo che sta subendo il nostro prodotto o la nostra azienda.

L’e-mail è bene che non sia puramente commerciale ma che abbia dei contenuti interessanti e che da questi, i clienti possano trarre dei vantaggi. Vi è poi un linguaggio da utilizzare che deve raggiungere ogni tipo di utenza, non ci si può rivolgere allo stesso modo a un cliente che ci segue da anni a uno che è stato appena introdotto nel data base. Se da una parte l’e-mail marketing serve a fidelizzare i clienti di vecchia data è anche vero che deve far presa su un nuovo pubblico che via via può entrare a far parte della nostra mailing list.

Ciò che non deve essere mai sottovalutato è il consenso che ognuno deve dare per poter ricevere le nostre comunicazioni, per questo motivo è buona regola che ogni iscritto alla mailing list possa togliersi dalla stessa in qualsiasi momento tramite un link che deve essere sempre presente al suo interno. Questo tipo di pratica ha delle grandi potenzialità e tutto lo si deve a un certo Jon Postel, il padre della mail elettronica. Il mezzo oggi ha quasi del tutto sostituito il tradizionale invio cartaceo promozionale. Secondo una recente statistica due terzi delle aziende italiane hanno aumentato le loro vendite grazie proprio a questo sistema.





 


PUNTARE SULLE PROPRIE CAPACITA' ARTISTICHE

 

Molte persone oggi credono che pubblicizzare sia una tecnica riservata ad aziende o servizi che devono trovare acquirenti per capitalizzare la loro attività. Sempre più spesso però ci si rende conto che tale strumento può e deve essere utilizzato per promuovere anche se stessi. Una volta che si ha un quadro chiaro della situazione, ti piace per esempio cantare e vuoi far conoscere la tua musica, ti piace scrivere e vuoi vendere il tuo libro, dipingi e vuoi far sapere di una tua mostra personale… tutte queste attività possono essere “promozionate” attraverso il web a costi zero o quasi.

La strategia dunque sarà di evitare di perdere denaro in campagne promozionali a pagamento, avvalendosi di qualcuno di competente che possa gestire le pagine social e far sapere per esempio che saremo presenti a quel festival, che esporremo in quel palazzo, ecc. Si dovrebbe avere un sito personale in cui si racconta di se stessi e della propria arte, incuriosendo così i potenziali acquirenti o crearsi una cerchia di fans che possano seguire la tua attività personale.

Lanciare se stessi può diventare un vero potenziale per far decollare il proprio business e cosa c’è di più gratificante e divertente che lavorare sulle proprie passioni?




 

 

 

  

News dal blog